Il mese di Aprile

Scambiandoci gli auguri di Pasqua siamo chiamati a rendere attuale per noi questo evento straordinario, che apre il cuore alla speranza perchè la risurrezione di Gesù è l’avvenimento più consolante e più incoraggiante accaduto dopo la creazione del mondo. La Pasqua ci fa capire che nella lotta contro il buio non siamo soli, che dal male si può uscire e che dalla rassegnazione si può risorgere. Certo il mondo ci offre una realtà che toglie il sorriso e la serenità; la situazione di malvagità è tale che il bene sembra non esistere più o, comunque, pare essere molto debole e perdente. C’è, però, la risurrezione di Gesù: la Pasqua è una esplosione atomica di positivo, ha inaugurato un nuovo modo di pensare alla vita ed alla realtà, dalla quale può emergere un mondo nuovo, che trasforma ed attira a sé il nostro mondo vecchio e senza speranza… Grazie alla risurrezione di Cristo, la nostra vita è già “vita eterna”, destinata a continuare oltre il tempo e la morte.

Se il futuro è carico di problemi planetari (focolai di guerra, fame nel mondo, rischio ecologico…) in aggiunta a quelli sociali (anziani soli, famiglie in crisi, difficoltà economica, schiavitù della droga, mancanza di lavoro…), coraggio cristiani! Il peggio è lo scoraggiamento: la convinzione, cioè, che non ci sia niente da fare e che quanto ci minaccia sia inevitabile.

La Pasqua non ci permette di rassegnarci di fronte ai gravi disagi che si vivono: ci dà la forza, invece, di farci carico delle sofferenze e delle attese dell’umanità. La Pasqua ci aiuta a cambiare dentro, per portare il peso dei mali dell’uomo di oggi e per farci carico delle sue attese. La Pasqua ci dà la voglia di dare una mano in prima persona, senza rimanere a guardare, nella certezza che, con meno egoismo e con più attenzione alle varie povertà emergenti, la soluzione dei problemi sia possibile, che la pace si possa costruire, che la fame, le diseguaglianze e le ingiustizie si possano eliminare, che la terra si possa salvare.

Del resto, se l’amore ha vinto una volta ed in modo tanto concreto a Pasqua… sarà capace di farlo ancora; se ha vinto un giorno… potrà farlo ogni giorno!

A tutti: Buona, anzi, Santa Pasqua!

AGENDA PARROCCHIALE


18 aprile 

h. 7,00 a Cavona: pellegrinaggio vocazionale mensile di zona.


21 aprile

h. 20,45 In oratorio: incontro dei genitori dei ragazzi della Prima Comunione.


22 aprile

h. 20,45 In oratorio incontro Comm. Liturgia parrocchiale.


26 aprile

Inaugurazione del Nuovo Centro Caritas Parrocchiale.


28 aprile

h. 21,00 Consiglio Pastorale Vicariale (nella parrocchia di Comacchio)


29 aprile

h. 20,45 in S. Agnese Incontro Gruppo Missionario parrocchiale 


1 maggio

Pellegrinaggio parrocchiale al S. Monte di Varese (Prima cappella h. 15,00)


4 maggio

Orario estivo delle S.S. Messe feriali (S. Ilario h. 9,00 – S. Agnese h. 18,00)


10 maggio

Festa della mamma in parrocchia


16 maggio

h. 9,00 (in S. Agnese) Ritiro spirituale di 1^ Comunione e S. Cresima.

h. 20,30 in S. Pietro di Gemonio Celebrazione della S. Cresima.


17 maggio

Ascensione del Signore: h. 10,30 (in S. Ilario) S. Messa di Prima Comunione 


23 maggio

h. 12,30 (in S. Agnese) Ritiro di Prima S.Confessione del Gruppo “Verso la gioia”


24 maggio

Benedizione e distribuzione della Rosa di S. Rita (a tutte le Messe)


26 maggio

Pellegrinaggio vicariale alla S. Sindone di Torino.


29 maggio

Fiaccolata conclusiva del mese di maggio in S. Ilario di Bedero.


30 maggio

Fiaccolata conclusiva del mese di maggio in S. Agnese di Masciago.


31 maggio

h. 10,30 in S. Ilario eventi catechistici di fine anno